Fabrizio Marchegiani (FAMA)

Informatica? Parliamone!

Google I/O 2015, una panoramica sugli argomenti trattati

Google I/O 2015, una panoramica sugli argomenti trattati

29 Maggio, 2015

Ieri sera ( in Italia ) c’è stato l’evento annuale del gruppo Big G : Google I/O 2015. Io l’ho seguito con il gruppo di GMGMilano da Milano in compagnia di altri appassionati e programmatori.

CGGqDLPWAAAReGe

La presentazione è stata molto interessante ma mi ha lasciato anche qualche dubbio.

Android e le sue evoluzioni

Primo argomento trattato al Google I/O 2015 è Android, è stata annunciata la versione del sistema operativo per smartphone dal nome in codice Android M ( per il nome esteso non ci sono certezze, si vedrà col tempo, il più probabile è Macadamia Nut Cookie, evviva i biscotti! ).

Android sarà sempre più abbinato a Chrome, tanto da parlare di sviluppi paralleli, ci sarà quindi una maggiore integrazione del browser con il Sistema Operativo ed in più sarà maggiore attenzione alla selezione ( attivazione e disattivazione ) delle periferiche sul dispositivo.

Nota interessante è la promessa di una durata di batteria molto più elevata.

Android Pay

Addio Google Wallet, il “nuovo” sistema di pagamento con il mobile che garantisce sicurezza nelle transazioni di denaro ora si chiama Android Pay.

Google Foto

Novità graditissima ai più del Google I/O 2015 : lo spazio per le foto sul Cloud Google sarà illimitato e gratuito! Google Foto è una piattaforma che permette una gestione delle foto e video , oltre che lo spazio illimitato, ed una gestione più semplice delle foto ( e del loro raggruppamento ), nota interessante è il raggruppamento automatico delle foto/video ( e sottolineo automatico ) per mese, anno, ma anche soggetto e ricerca interna per “contenuto di foto” ( l’esempio è stato fatto per le foto con la neve ricercando la parola neve ). In più, per gli utilizzatori della piattaforma su mobile, una più semplice selezione di un gruppo di foto.

Brillo

Nell’ambito Internet Of Things, nell’evento di Google I/O 2015, è stato presentato il progetto Brillo. Lo scopo del progetto è mettere in comunicazione tutti i dispositivi ( di uso quotidiano ) quindi un bell’occhio di riguardo alla domotica, è stato creato un linguaggio ad hoc : Weave.

Google Maps e YouTube offline

Notizia interessante del Google I/O 2015 : la navigazione di Google Maps sarà fruibile offline sul nostro dispositivo mobile. Sarà quindi possibile avere una mappa, delle zone già navigate o di quelle nuove ricercate, offline quindi utilizzabile anche senza segnale WiFi o connessione. Sarà anche possibile utilizzare la navigazione ( con voce integrata ) delle mappe offline.

Anche i video di YouTube saranno visibili per 48 ore sui nostri dispositivi mobile offline.

Google CardBoard

La realtà virtuale è ora fruibile per tutti a basso costo con li progetto CardBoard ( di cui ho parlato in questo articolo ) continua ad evolversi ampliando l’interessa all’ambito educativo con Expeditions dove un’insegnate gestisce ( via tablet ) un’app che comanda i diversi dispositivi ( montati su CardBoard ) così da guidare la visualizzazione dei contenuti a tutti gli “alunni” connessi.

Jump

A proposito di realtà aumentata, durante il Google I/O 2015, è stato presentato il progetto Jump che sfruttando 16 videocamere ( Go Pro ) collegate tra loro è possibile fare riprese video a 360 gradi e tramite un’elaborazione grafica, sarà possibile vedere il filmano su YouTube ( oltre che con il Google CardBoard ).

Android Wear

Novità per i nuovi dispositivi indossabili : ci sarà la funzione “sempre attivo” senza consumare la batteria, nuove gesture per visualizzare le notifiche.

Google Now

Google Now promette di anticipare ancora maggiormente le scelte ( e non solo le ricerche ) che facciamo tutti i giorni con un sistema ancora più intelligente. Con Android M ci sarà la funzionalità Now On Tap che integrerà al meglio il Google Now con lo smartphone.

Project Loon

Le auto che si guidano da sole continuano ad interessare Google, durante il Google I/O 2015 è stato dichiarato l’interessa di investire ancora nelle automobili che si guidano da sole nel traffico con un migliorato sistema di navigazione ed interazione con gli eventi in strada.

In più, Google ha dichiarato di voler ancora investire sul progetto di “connessione globale” con dei propri palloni aerostatici ( fin’ora 100 ) già mandati in orbita per rendere ogni parte del mondo connessa ad Internet.

Le mie conclusioni

Google I/O 2015 è stato interessante ( forse non interessantissimo ) di certo molte le novità per Android che continua a crescere, migliorare.

Di grande interesse, ai miei occhi, è Brillo e la possibilità di comunicare tra tutti i dispositivi ed una domotica semplificata.

Mi spaventa, tra tutte le innovazioni presentate al Google I/O 2015, l’idea di dare spazio illimitato a tutte le foto per tutti gli utenti Google. Pubblicamente Google utilizza i nostri dati per scopi di progresso tecnologico ( ma anche pubblicitario ) quindi che livello di privacy rimarrà dopo aver messo tutte le nostre foto ( ricordo spazio illimitato per foto e video ) in mano al più grande utilizzatore di dati privati del mondo?

Ti è piaciuto l'articolo? Hai idee, domande o dei dubbi? Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.